CD “LIOTRO” DI IPERCUSSONICI

11 tracce Durata: 53 minuti

Ipercussonici sono 4 elementi (Carlo Candarelli – percussioni, sint e campioni; Luca Recupero – marranzano, basso e tamburello; Stefano Spoto – Didgeridoo; Alice Ferrara – voce e percussioni) che hanno preso le loro radici (la tradizione musicale siciliana fatta di tamburelli e marranzani) alla quale hanno aggiunto un pò di percussioni africane

(Djembe e dum dum), un pò di vibrazioni aborigene (didgeridoo), un pò di elettronica (Sint, campioni, effetti) e hanno fatto un bel fiocco con la splendida voce di Alice Ferrara che sembra prima i 99posse e subito dopo Hofra Haza.

Questo cd mi ha letteralmente spiazzato e avvolto immediatamente.

Dalla traccia iniziale “Sicily+Abbrancimuffin’” ascoltando la quale è impossibile stare fermi, una EtnoHit a tutti gli effetti, scaricare per credere.

Il risultato è world music ma anche soprattutto sperimentazione e contaminazione (di moda si, ma difficile da fare bene) grazie all’aiuto di alcuni ospiti che con mandolino, voce e flauto arricchiscono l’organico rispettivamente in brani come Sicily, Cincu e Jemma.

Un plauso a Stefano Spoto che riesce a non strafare col didgeridoo, forse anche grazie all’ottimo lavoro di mixaggio che mette sui giusti piani i vari strumenti, aspetto importantissimo per un didge-player, così da non essere obbligato a fare una marea di urletti per farsi sentire.

Da ascoltare assolutamente.

Ilario Vannucchi

1
×
Ciao, posso aiutarti?
Hello, may I help you?