RIFLESSIONI SUL DIDGERIDOO ROUND D – D# – B

Quando ricevo mail estese con molti punti rispondo in sintesi così: 

Buongiorno Andrea,sono Rutto, ti scrivo in merito al didgeridoo acquistato poco tempo fa che presenta, e lo dico a malincuore, caratteristiche sonore ed ergonomiche che non mi sono del tutto congeniali. 

Il problema principale, chiaramente un giudizio soggettivo, e’ l’imboccatura troppo larga,

dai bordi interno ed esterno molto netti e quasi taglienti. Non posso trovare una posizione comoda per la bocca che non sfiati, senza esercitare una pressione elevata che irriti velocemente le labbra. Ho baffi e barba che non aiutano ma, d’altro canto, anche Mark Atkins non scherza 😉 Non riesco a suonare in modo rilassato a labbra morbide perche’ son costretto a premere forte sull’imboccatura per far risuonare lo strumento in modo adeguato. Ho provato una decina, e forse piu’, di windproject, compresi i 3 di Alessandro/Wolf, e ho sempre trovato le tue imboccature da 28 / 28,5mm molto ben dimensionate e comode. Anche il tubo di Jacopo, che ha un’imboccatura enorme, ce l’ha bella arrotondata e confortevole. 

*** quelli che hai provato avevano altre forme ed anche diametri minori. [Il round ha un diametro di 30mm ndr.] Se trovi l’imboccatura troppo spigolosa, puoi usare della carta a vetro molto fine (grana 1000 se possibile) e levigare solo un po’ di più per rompere maggiormente lo spigolo.

Il bocchino ha un a copertura adeguata per fare ciò senza che si possano scoprire le fibre. non è possibile farlo altrove. Ora sul fronte sonoro, mi scuso anticipatamente per il mio povero vocabolario e l’ignoranza di gerghi tecnici. Il tubo ha una dinamica eccezionale, puo’ avere un volume molto alto, la voce risalta bene, si prendono bene le trombe e ci si fanno dei drop davvero profondi ma suona sordo e poco elastico. Sui piccoli impulsi di lingua il suono si smorza immediatamente e non rimbalza nel tubo, come se assorbisse le onde invece che risuonare. 
Suona tipo “TOC”, invece che “TUUNNG” Facendo bounce o wobble, usando molto la mandibola, ha un suono “paperoso” (termine coniato in collaborazione con Wolf). Suona tipo “PRA”, invece che “WAANG”. Un tipico ritmo Tu-Ku-Waaa-Tu-Ku-Waaa (respirazione sul Waaa) mi viene fuori tipo T-K-Pra-T-K-Pra 

*** ovviamente capisco poco ma in parte è questione di pratica, in parte è dovuto alla campana leggermente più larga di altri. Non potrei comunque capire se mi parlassi di relazioni rispetto a strumenti non miei.

Questo didgeridoo mi da l’idea che possa suonare molto bene microfonato con aggiunta di riverbero ed assieme ad altri strumenti. Faro’ esperimenti al riguardo (l’altro coinquilino fa il dj techno) ma purtroppo non e’ il modo in cui ho intenzione di usarlo io… 

*** anche se il riverbero sembra aiutarti, solitamente è da evitare categoricamente. il suono bello lo devi fare tu. studia e pratica. mi darai ragione. Il riverbero è un killer per i ritmi.

Ho imparato a suonare costruendo didgeridoo in pvc slide e un agave piuttosto cilindrico e grosso, che mi piace molto come feeling. Forse, ed e’ questo di cui volevo parlare con te, lo strumento che sto cercando dovrebbe essere piu’ cilindrico con un tratto iniziale piu’ largo? Mi piacciono i suoni elastici che risuonano nel tubo, soprattutto nei ritmi serrati Ta-Ka-TUU. 

*** Questo lo capisco. per i ritmi serrati dipende molto da te. due strumenti conici e cilindrici suonano diversamente: http://www.windproject.it/didgeridoo-discovery/6-3-differenti-tipi-di-strumento/ prova a capirci qualcosa in più.

Mi riesci a seguire nel delirio? Smile Cosa mi consigli? Modificare l’imboccatura del Round, o vedere se hai qualcosa che possa fare piu’ al caso mio? 

*** se non fai fesserie, prova a modificare l’imboccatura. questo strumento che hai è eccellente. me lo hanno ordinato Si Mullumby, Marcos Andreu, Ansgar Stein, Markus Meurer, molti altri… e lo suono anch’io… Certo all’inizio crea disagio cambiare tipo di strumento … ma se ne avessi voluto uno uguale ai tuoi precedenti, non ti avrei consigliato di spendere soldi.

Per curiosita’: l’Elegant ed il Tipo LS, che sono ancora piu’ conici del mio, hanno piu’ o meno bassi, piu’ o meno elasticita’? Il Tipo SS (che mi pare sia lo stesso di Wolf) ha effettivamente il tratto iniziale piu’ grosso degli altri? Lo riesci a costruire intonato C-C-A e con campana piu’ grossa? 

*** se non abbiamo un vocabolario comune non ci capiremo mai. Se non hai le idee chiare e non studi, rischi di spendere soldi inutilmente. Quindi ti sconsiglierei di ordinare, cambiare e tentare di trovare il tuo “excalibur”. Perderemmo tempo in due. Studia su questo, se vuoi spendere qualche soldino, puoi venire a lezione da noi e capirci qualcosa in più. Eventualmente, col tempo, potrai decidere cosa fare. Considera che, in qualsiasi momento, posso riprendere indietro il tuo strumento rendendoti il 50% di quando pagato (se in buone condizioni). quindi ora usalo e divertiti. 🙂

Non ho fretta di avere una risposta, ti ringrazio anticipatamente e calorosamente per la pazienza ed il tempo dedicatomi! 

*** apprezzo. di tempo in effetti ne ho poco. un consiglio brusco ma corretto: fatti meno pippe mentali e suona, ascolta e studia. Se trovi un buon insegnante, segui qualche consiglio. Poi, studia il mio libro. è gratis online 😉

Buona giornata, a presto Rutto 

____________________________________

 

Due giorni dopo: 

Rutto: grazie e’ quello che volevo sentirmi dire, ci ho gia’ fatto modifiche suona sorprendentemente bene.

____________________________________

Andrea Ferroni http://www.andreaferroni.it

1
×
Ciao, posso aiutarti?
Hello, may I help you?