CD “MEANING BEYOND FORM” DI MIKE EDWARDS

12 brani Durata totale: 43.06

Non mi dispiace questo cd di Mike Edwards, inglese d’origine ma australiano d’adozione. Le tracce che ho preferito sono quelle di solo didge, pulite, dirette e senza troppi effetti (“Zi”, “Didgetoxic”, “Horny, Sisyphus”); nelle altre (“The colour blu”, “Philein and Sophia”) pur facendo cose interessanti, il risultato poteva essere

migliore se fosse stato presente solo il Didge.

Magari Mike voleva mostrare di saper fare anche altro, ma quello che gli viene piu’ naturale alla fine sembra essere il didge-puro, ritmico, veloce, pulito e ripetitivo.

Dove invece inserisce voci, troppo deelay o effetti vari dà solo un sapore leggermente newage che non gli si addice.

Mike precisa nel booklet interno che nessun brano contiene dei riff looppati; avrebbe potuto anche specificare che alcuni brani sono ricchi di sovraincisioni dato che qualcuno potrebbe non accor-gersene come in “Zi” e “My american dream”.

Da quanto scritto potrebbe sembrare che non mi sia piaciuto questo suo ultimo lavoro, invece adoro Mike da quando produsse con gli Axis il rivoluzionario (ai tempi) CD intitolato “Planet Didge”, lo stile alla fine è sempre lo stesso.

Ilario Vannucchi

1
×
Ciao, posso aiutarti?
Hello, may I help you?